25 aprile 2006

21 - Come rompere le palle all'avversario (25 aprile 2006)

21 - Come rompere le palle all'avversario (25 aprile 2006)

Esistono vari sistemi per mettere in difficoltà il vostro avversario. Tenterò di elencarli senza un ordine ben preciso, ma garantendo della loro efficacia.
Metodo banale: effettuate una mossa veramente forte (ma di questo tutti sono capaci... beh... insomma...).
Metodo virale: presentatevi davanti a lui provvisti di una grossa confezione di fazzoletti di carta, ponete tale confezione bene in vista e, quando il tratto spetta a lui, soffiatevi il naso rumorosamente. Effettuata l'operazione, ponete il fazzoletto usato di fianco alla scacchiera. E' consigliabile emettere con frequenza rumorosi starnuti, con spargimento (così lui pensa) di alcuni miliardi di germi sul tavolo. Altrettanto consigliabile è l'accatastare i fazzoletti usati procedendo nella sua direzione.
Metodo acustico: sbuffate, sospirate, mugugnate, borbottate fonemi incomprensibili, ridacchiate senza motivo (ma lui penserà che ce ne sia uno...).
Metodo dentale: se utilizzate protesi dentarie, digrignate continuamente i denti o supposti tali, producendo un allegro rumore di nacchere. Tale metodo risulta maggiormente efficace se il vostro avversario è reduce da un viaggio in Spagna; le reminiscenze gli porteranno via qualche minuto di tempo.
Metodo pendolare: oscillate avanti e indietro con la sedia. Tale movimento avrà sul vostro avversario una sorta di effetto ipnotico (altri minuti che se ne vanno...).
Metodo digestivo: scorreggiate come una iena e ruttate come un ciclope, senza chiedere scusa. E' consigliabile avere mangiato fagioli, soia, aglio ed altre sostanze consimili.
Metodo infettivo: grattatevi in continuazione mani, braccia e gola, lasciando intendere di essere affetti da qualche sconosciuto morbo sicuramente contagioso .

Lascio alla vostra immaginazione lo scoprire altri metodi per mettere in difficoltà quello stronzo del vostro avversario.
Posso testimoniare di aver avuto a che fare (con me stesso nella parte dello stronzo) con un autentico artista dei metodi sopra esposti, specializzato nel metodo dentale ed in quello acustico
con saltuari ricorsi a quello pendolare. Sono testimoni di ciò alcuni membri del circolo scacchistico di Legnano.

3 commenti:

Ivano ha detto...

Chissà perché, Paolo, quando hai descritto il metodo dentale mi è subito venuto in mente qualcuno... =)

Ivano

Tammmmm ha detto...

ahahaahha,grande Paolo!!hai ragione su legnano!!

roller110011 ha detto...

non so perchè è venuto in mente pure a me!

Giocareascacchi.it - Articoli

 

Copyright © Paolo Bagnoli - Scacchi